Ottimizzare la newsletter per tutti i device

Come Ottimizzare Le Tue Newsletter Per Tutti I Device!

Ok, hai creato una newsletter dal design fantastico. Sei soddisfatto e non vedi l’ora di inviare la tua campagna di e-mail marketing per misurare l’effetto che potrai ottenere sui tuoi utenti. Prima di premere “Invia”, però, hai verificato che la tua newsletter sia effettivamente visualizzabile, fruibile e adatta per tutti i tipi di monitor? In altre parole, hai verificato che sia responsive? Come tutti ormai sappiamo, non è un problema da poco: anche la newsletter meglio disegnata, in fondo, perde di valore ed efficacia se non è responsive e se anche uno dei nostri lettori non potrà visualizzarla al meglio, sia che la legga da desktop, da smartphone o da tablet. In qualità di esperti di e-mail marketing, non possiamo permetterci di sbagliare un colpo del genere anche perché rischieremmo con ogni probabilità di perdere una fetta della nostra utenza che, senza indugio, cliccherà su “Disiscriviti”.

Per evitare che questo accada, vediamo subito come fare per mantenere attivi i nostri clienti e continuare a strutturare campagne di e-mail marketing super efficaci!

I Fatti a Supporto della Tesi

Come abbiamo già visto nel nostro post precedente, l’e-mail marketing è il canale preferito dagli utenti per interagire con i brand. Oltre a questo, l’invio di newsletter continua a confermarsi come la strategia in grado di restituire il ROI più alto e per questo preferita dagli esperti di marketing. Non bastasse, ci piace ricordare che eMarketer ha riferito che il 69% degli Americani utilizza regolarmente uno smartphone e, in un’altra proiezione, Statista has timato che nel 2019 questo numero a livello mondiale supererà i 5 miliardi. Ciò nonostante, accade ancora – e sarà sicuramente capitato anche a tutti noi almeno una volta nella vita – che vengano inviate newsletter che non sono responsive e con le quali quindi non possiamo interagire dai nostri dispositivi mobili.

Ottimizzare le newsletter per i dispositivi mobili

E non è finita. Nell’edizione statunitense del 2017 del sondaggio sull’utilizzo dei dispositivi mobili da parte degli utenti, Deloitte ha rilevato che “i titolari di smartphone americani guardano il loro telefono, complessivamente, in media 12 miliardi di volte al giorno“. La domanda rimane la stessa: a fronte di questi dati, perché non tutti i brand riescono a essere responsive nelle loro comunicazioni online, di qualsiasi tipo esse siano? Le risposte potrebbero essere molte, ma ne azzardiamo tre: carenza di risorse (che si tratti di budget, personale o entrambe le cose); mancanza di tempo sufficiente per studiare e pianificare le campagne; limiti tecnici/tecnologici. Per aiutarti a superare queste barriere, ecco chi qualche consiglio che potrebbe venirti in soccorso!

Come Targettizzare al Meglio Le Campagne di E-Mail Marketing

  1. Sii breve nell’oggetto (massimo 30 caratteri);

  2. Se non sai come gestire il design di una newsletter, preferisci i template a una colonna che si adattano perfettamente alle dimensioni degli schermi dei diversi device;

  3. Ricordati che la larghezza massima di una newsletter è di 600px;

  4. Utilizza la dimensione del font adeguata: per il corpo principale dev’essere compresa fra 14 e 16 mentre per i titoli fra 22 e 24;

  5. Non creare pulsanti call-to-action eccessivamente piccoli: la misura minima è di 44x44px;

  6. Inserisci gli attributi Alt alle immagini così che i lettori a cui si bloccano le immagini possano comunque comprendere il messaggio;

  7. Verifica che le tue newsletter siano accessibili per tutti i contatti delle tue liste;

  8. Controlla che anche le tue landing page per l’e-mail marketing siano responsive;

  9. Non stancarti mai di testare!