calendario editoriale

Perché creare un calendario editoriale per le proprie comunicazioni?

Vi abbiamo già parlato delle strategie multicanali da mettere in atto per ottenere il massimo dalle vostre comunicazioni (se ti sei perso l’articolo, leggi qui). Per poter coordinare tutti i canali che avete a disposizione, però, è necessaria una corretta pianificazione del lavoro da svolgere. La realizzazione di un calendario editoriale a lungo termine aiuta a velocizzare i tempi di lavorazione, a rendere tutte le comunicazioni più efficaci e a non dimenticare dei passaggi.

Se può sembrarvi difficile e quasi impossibile pensare tutto con largo anticipo, niente paura! Vi diamo qualche consiglio pratico per impostare il vostro calendario editoriale, che non avrà nulla da invidiare a quelli stilati dai professionisti del settore!

Definisci gli obiettivi e la frequenza

La prima cosa da decidere è l’obiettivo della tua campagna a lungo termine. Vuoi promuovere un corso di formazione? Oppure vuoi esaurire le scorte di un prodotto in poco tempo? Vuoi lanciare sul mercato un’edizione limitata? Le possibilità sono infinite.

Una volta scelto cosa promuovere, devi aver ben chiaro in mente le tempistiche. Dovrai quindi calcolare quanti giorni mancano alla scadenza della tua offerta (o al giorno del tuo corso) e valutare quante comunicazioni vuoi inviare ai tuoi clienti.

Quante e-mail vuoi inviare prima del tuo evento? Una a settimana? Due? Ricordati che non devi essere né troppo insistente (per evitare disiscrizioni) né troppo sporadico (per evitare che si dimentichino di te). In linea generale, meglio optare per una e-mail a settimana, possibilmente inviala sempre gli stessi giorni! Puoi osare un po’ di più solo alla scadenza della tua offerta, utilizzando termini che fanno percepire l’urgenza e spingono i tuoi contatti ad affrettarsi per non perdere l’occasione.

Inoltre, cerca di coordinare i post sul tuo blog o suoi tuoi social all’argomento della tua newsletter: in questo modo, se nella newsletter hai i collegamenti alle tue pagine social, procederai in parallelo sui due canali per catturare ancora di più l’attenzione del tuo audience. Ricordati di modulare il linguaggio a seconda del social di riferimento: solo in questo modo puoi comunicare più informazioni sullo stesso argomento, senza risultare ripetitivo e noioso.

Creare il calendario editoriale perfetto passo a passo

Ora concentriamoci sugli aspetti pratici della creazione del calendario editoriale. Utilizzando programmi come Google Calendar, Asana o un semplice calendario cartaceo, si dovrà:

  • Definire a grandi linee gli argomenti delle e-mail
  • Scegliere le date di invio, a cadenza regolare
  • Scegliere gli orari di invio per ogni newsletter
  • Annotare il tutto sul proprio calendario e, se i contenuti sono già pronti, programmare l’invio con il proprio server mail
  • Trovare degli argomenti interessanti per i post
  • Prepararli e schedularli (tenendo conto dell’invio delle newsletter correlate)
  • Monitorare i risultati per fare gli eventuali aggiustamenti ai post già pronti

In questo modo sarà possibile progettare un ottimo piano editoriale, che tenga conto degli eventuali imprevisti! È vero che è un lavoro faticoso, ma una volta fatto facilita molto la realizzazione dei contenuti e ti aiuta a non perderti tra un impegno e l’altro!